Archivio tag: retrò

Mettitutto: la credenza vintage anni ’50.

Da sempre sono attratta dalle cucine anni ’50, accoglienti, a loro modo moderne, avanguardia pura per i tempi: legno verniciato con colori vivaci o pastello, dettagli cromati, formica in tutte le tonalità possibili.

Li trovo mobili gioiosi, come dei giocattoli giganti che facevano sfoggio di se su bellissimi pavimenti a scacchi bianchi e neri.

Tra questi il mio preferito è il “mettitutto”, una piccola credenza degli anni ’50/’60, solitamente in legno.

Amo questi mobili per svariati motivi, il primo è che non ne ho mai visti due uguali nè per forma nè per colore, amo le loro infinite tinte dal pastello alle tinte più pop, non sono mai simmetrici, ognuno ha una irregolarità, un vezzo come uno sportello diverso dagli altri, una vetrina accattivante, uno scomparto o un cassetto in una posizione improbabile.

Li trovo rassicuranti, senza pretese, pronti ad accogliere cibo o stoviglie.

Buffi e aggraziati con i loro colori teneri e zuccherosi e con le tracce degli anni in cui hanno custodito  leccornie di famiglia per generazioni.

Se avessi il posto giusto non avrei dubbi su come usarne uno: sarebbe la postazione perfetta per l’angolo colazione.

Negli sportelli metterei solo cose così buone da farmi alzare col sorriso,  nei cassetti tovagliette che mi diano il buon giorno, sul ripiano la macchina del caffè accanto ad una torta profumata fatta in casa e nella vetrina tazze e tazzine di ogni forma e colore.

il posto ancora non c’è ma… il mettitutto si e le idee anche!

Non mi resta che aspettare che il freddo passi per tirarlo fuori e metterci mano, sempre che riesca a decidermi sul colore…

Sabrina

Una casa incantata in Svezia

In Svezia è in vendita questa meraviglia. Ho trascorso un paio di giorni ad osservare queste immagini pensando a come esprimere le emozioni che mi suscitano. La verità è che ne sono ancora incantata, il modo più semplice per spiegarlo è immaginare lo stupore di un bambino di fronte ad una magia.

Luce, colori, dettagli e gli specchi… quanto adoro ogni singolo specchio di questa casa!

Questa casa mi ha stregata, è come una poesia che si porta nel cuore, si può solo sentire non spiegare o replicare ma possiamo trarne degli spunti davvero interessanti a cominciare dalla cucina.

l’illuminazione è estremamente essenziale ed elegante: due lampadine sfaccettate che pendono leggere sul piano da lavoro ed un lampadario geometrico sul tavolo.

la palette dei colori è dominata da un grigio chiarissimo, quasi un bianco sporco su cui spiccano i pochi elementi neri che danno il ritmo alla composizione che sono la cappa, il piano da lavoro e  due delle quattro sedie. Un tocco brillante è dato dalle belle mattonelle verdi, posate a “spaccapietra” la cui altezza ridotta, unita all’assenza di pensili fa sembrare il soffitto più alto di quello che è. Ad addolcire e riscaldare il tutto c’è il legno del pavimento in doghe naturali.

idecor-annacate-svezia-cucinaidecor-annacate-svezia-cucina idecor-annacate-svezia-cucina

Dettaglio intrigante è lo specchio sul bel lavello monovasca di ceramica, uno specchio vintage a tre sezioni incernierate. Le sue funzioni sono molteplici: consente a chi è al lavoro di guardare tutto ciò che avviene alle sue spalle, riflette la luce in tutta la stanza e dà un tocco molto femminile, quasi da boudoir, senza però risultare troppo lezioso data la sua semplicità ed assenza di cornice.

idecor-annacate-svezia-cucina idecor-annacate-svezia-cucina

Dal varco che conduce dalla cucina al salotto sembra di guardare un quadro tanto è bello lo scorcio.

idecor-annacate-svezia-cucina idecor-annacate-svezia-salottoAnche le pareti del salotto sono dominate da colori chiari e freddi: il bianco dei mattoni ed un grigio-verde sulla parete della finestra e anche qui il nero del termosifone, delle cornici e dei profili del tavolino sono degli accenti che creano movimento. Legno e cuoio contrastano magnificamente col pavimento chiarissimo.

idecor-annacate-svezia-salotto idecor-annacate-svezia-salotto idecor-annacate-svezia-salotto idecor-annacate-svezia-salotto

Il lato opposto al divano è occupato dalla scala bianca che separa nettamente la parte di parete grigio-verde al di sopra e quella con tappezzeria sulla parte inferiore.idecor-annacate-svezia-salotto

Mensole in legno e tantissimi libri completano il tutto.

idecor-annacate-svezia-salotto

La scala in legno conduce al primo  piano dove i contrasti si smorzano e i colori diventano calde e delicate tonalità pastello. Completata la rampa ci si trova di fronte ad un piccolo vano, uno studiolo, dove ritroviamo ancora il colore della parete della scala, pavimento e zoccolino in legno bianco ed arredi nei toni del nero e del legno, una finestra tra questo ambiente e la cameretta assicura l’illuminazione naturale.

idecor-annacate-svezia-home office

La cameretta ha i toni del cipria, gli arredi sono in un legno più chiaro ed il nero lascia il posto al bianco per sedia, scrivania ed armadio. Pochi accenti verde salvia rendono l’ambiente fresco e leggero.

idecor-annacate-svezia-cameretta

idecor-annacate-svezia-cameretta idecor-annacate-svezia-cameretta

Dal lato opposto c’è un disimpegno dove il bianco dei pavimenti, delle porte, del battiscopa e del soffitto incornicia perfettamente la bellissima tappezzeria.

idecor-annacate-svezia-disimpegno

Tanto bianco ed un romantico rosa cipria caratterizzano il bagno romantico e retrò, elegantissimo nella sua semplicità.

idecor-annacate-svezia-bagnoidecor-annacate-svezia-bagno

Anche un elemento che difficilmente è bello a vedersi, la tenda per la doccia, qui diventa un irrinunciabile elemento che impreziosisce e caratterizza l’ambiente.

Ritroviamo piccoli tocchi di nero nel pavimento a scacchi.

idecor-annacate-svezia-bagno

Ed ecco la camera da letto, femminile, rosa e piena di fiori in cui spicca il letto nero.

idecor-annacate-svezia-camera idecor-annacate-svezia-camera

Al di là del gusto personale, trovo che in questa casa ci sia una coerenza straordinaria, pochissimi elementi come i colori e materiali, combinati e ricombinati ottenendo in ogni stanza un effetto unico ma senza perdere l’armonia generale.

idecor-annacate-svezia-camera idecor-annacate-svezia-cameraimages credit

Come detto all’inizio questa casa è in vendita, qui l’annuncio, ma ancora più importante appartiene ad @annacate e sul suo profilo instagram ci sono tantissime altre foto della casa o meglio della vita e della bellezza che l’ha attraversata quotidianamente in quanto nido della sua bellissima famiglia.

Sabrina

30mq a New York

 

Una struttura luminosa e bianca, dettagli architettonici intatti, come cornici e mostre delle porte, il tutto punteggiato da elementi in legno sobri e retrò.

L’ingresso è direttamente in salotto, arredato da un bel divano chiaro dalle forme vintage, una consolle con sgabelli in cuoio e un mobile basso in legno che ne riprende il tono caldo e scuro.

appartamento 30mq New Yorkappartamento 30mq New York

Ovunque, piccoli accenni di colore giallo  che regalano vitalità e freschezza.

Tanti oggetti pieni di personalità si fanno notare con discrezione, certamente sono il frutto di una collezione durata nel tempo.

appartamento 30mq New Yorkappartamento 30mq New York

Sui due lati del salotto si aprono, una di fronte all’altra, la camera da letto e la cucina.appartamento 30mq New York appartamento 30mq New YorkQuest’ultima, poco più ampia di un corridoio, è illuminata da una grande finestra che inonda di luce i pensili bianchi e le mattonelle di un azzurro chiarissimo e delicato.

La camera ospita un letto queensize con accanto una piccola cassettiera.
appartamento 30mq New YorkUn piccolo pannello di fianco alla finestra ospita tanti gioielli e si mostra fiero come un quadro.
appartamento 30mq New Yorkappartamento 30mq New York

images credit

Tanti gli spunti da cogliere per chi è alle prese con l’arredamento di un piccolo appartamento.

Il bianco come colore dominante è sempre un’ottima idea, come quella spargere piccole pennellate di un colore luminoso come il giallo per dare movimento.

Mobili non troppo grandi ma particolari e di un colore deciso, come questi in legno scuro, che conferiscono personalità senza appesantire.

L’idea di organizzare i gioielli su un pannello a parete così da avere una decorazione per la camera e contemporaneamente sempre tutto a portata di mano.

In fine ciò che mai e poi mai deve mancare in una casa: cose che parlano di noi, che raccontano la nostra storia: un mix di oggetti nuovi, vecchi, di famiglia, portati con noi da un viaggio o comprati con una persona speciale!

Sabrina