Archivio tag: interior design

GREENERY: colore Pantone 2017

Decretato il colore Pantone 2017: è il greenery, un verde fresco ed intenso.

Come è scritto sul sito ufficiale, “La ricerca della passione e della vitalità personale“.

Dopo l’invito del 2016 a non dare importanza alle differenze di genere con il Rose Quartz e il Serenity, il messaggio per il 2017 è di riconnettersi alla natura circondandosi di un verde vibrante e pieno di energia.

Perfettamente in linea con la tendenza jungle, non esiste colore che evoca maggiormente il risveglio della vita e della natura, la voglia di uscire dal letargo invernale e di tuffarsi nella prossima primavera.

greenery-colore-pantone-2017-idecor

Piante sparse un pò ovunque, stampe e decori con motivi di foglie per parati e tessuti, tocchi di verde per candele e cuscini, sono elementi che convivono perfettamente con qualsiasi tipo di arredo, dal classico, al contemporaneo, gli effetti ottenibili sono svariati.

greenery-colore-pantone-2017-idecor

Con il verde abbinato al legno scuro e dettagli classici otterrai un ambiente elegante e sofisticato ma mai scontato e convenzionale, perfetto in questo caso il velluto verde, un tessuto tornato prepotentemente alla ribalta nell’arredamento.

greenery-colore-pantone-2017-idecor

credit
greenery-colore-pantone-2017-idecor

Il verde ti regalerà un atmosfera pop se accostato a tinte vivaci come il fuxsia, il giallo o il viola, mixando elementi contemporanei con qualche tocco vintage.

greenery-colore-pantone-2017-idecor

greenery-colore-pantone-2017-idecor

Legno chiaro, piante e verde insieme sono la base per un ambiente zen, minimale e rilassante dove abbondante luce naturale e tanto bianco completeranno il look.

greenery-colore-pantone-2017-idecor

greenery-colore-pantone-2017-idecor

credit

E ancora stile coloniale, contemporaneo, country, industrial, gipsi… col giusto mix di colori ed elementi di arredo il greenery può diventare protagonista in qualunque contesto.

Ecco il video di presentazione:

Che ne pensi di questo vitalissimo colore?

Ti ispira il messaggio “La ricerca della passione e della vitalità personale”?

Sabrina

 

туры маньяра

Bianco puro (in teoria)

Le infinite sfumature del non-colore danno vita a chiaroscuri incredibili.

bianco-puro-arredamento

Ogni trama è valorizzata, ogni ombra crea spessore… il bianco assoluto e totale è capace di meraviglie grafiche incomparabili, sulla carta (meglio se patinata) è uno spettacolo, sullo schermo di un pc o in tv il suo misticismo, il suo essere etereo e spirituale non ha eguali ma nel mondo reale è un’altra storia.

Le case appena tinteggiate ed arredate sono senz’anima, possono essere assolutamente perfette, impeccabili, ma sono come sospese, immobili, col respiro spezzato.

Solo in questa fase brevissima è fisicamente possibile il bianco assoluto. Appena una casa si popola, respira e si lascia permeare dalla vita, centinaia, migliaia di oggetti la colonizzano, se ne impadroniscono e si fondono con essa. Questo processo non è controllabile, il colore si diffonde come in un liquido, una volta disperso è impossibile recuperarlo.

Il bianco assoluto è un’utopia, fa stare bene a guardarlo, ma non è fattibile, quindi meglio farsene una ragione e non mettersi ad inseguire una chimera.

Ma perché non concedersi qualche candida fantasia, magari per scegliere “quel” bianco che abbiamo in mente (burro, zucchero, latte, panna… chi sa perchè questo colore si associa sempre a cose buone…?) per un dettaglio di casa…

bianco-puroImages via indulgy.com

кратер нгоронгоро танзания