Archivio tag: idecor.it

Una casa incantata in Svezia

In Svezia è in vendita questa meraviglia. Ho trascorso un paio di giorni ad osservare queste immagini pensando a come esprimere le emozioni che mi suscitano. La verità è che ne sono ancora incantata, il modo più semplice per spiegarlo è immaginare lo stupore di un bambino di fronte ad una magia.

Luce, colori, dettagli e gli specchi… quanto adoro ogni singolo specchio di questa casa!

Questa casa mi ha stregata, è come una poesia che si porta nel cuore, si può solo sentire non spiegare o replicare ma possiamo trarne degli spunti davvero interessanti a cominciare dalla cucina.

l’illuminazione è estremamente essenziale ed elegante: due lampadine sfaccettate che pendono leggere sul piano da lavoro ed un lampadario geometrico sul tavolo.

la palette dei colori è dominata da un grigio chiarissimo, quasi un bianco sporco su cui spiccano i pochi elementi neri che danno il ritmo alla composizione che sono la cappa, il piano da lavoro e  due delle quattro sedie. Un tocco brillante è dato dalle belle mattonelle verdi, posate a “spaccapietra” la cui altezza ridotta, unita all’assenza di pensili fa sembrare il soffitto più alto di quello che è. Ad addolcire e riscaldare il tutto c’è il legno del pavimento in doghe naturali.

idecor-annacate-svezia-cucinaidecor-annacate-svezia-cucina idecor-annacate-svezia-cucina

Dettaglio intrigante è lo specchio sul bel lavello monovasca di ceramica, uno specchio vintage a tre sezioni incernierate. Le sue funzioni sono molteplici: consente a chi è al lavoro di guardare tutto ciò che avviene alle sue spalle, riflette la luce in tutta la stanza e dà un tocco molto femminile, quasi da boudoir, senza però risultare troppo lezioso data la sua semplicità ed assenza di cornice.

idecor-annacate-svezia-cucina idecor-annacate-svezia-cucina

Dal varco che conduce dalla cucina al salotto sembra di guardare un quadro tanto è bello lo scorcio.

idecor-annacate-svezia-cucina idecor-annacate-svezia-salottoAnche le pareti del salotto sono dominate da colori chiari e freddi: il bianco dei mattoni ed un grigio-verde sulla parete della finestra e anche qui il nero del termosifone, delle cornici e dei profili del tavolino sono degli accenti che creano movimento. Legno e cuoio contrastano magnificamente col pavimento chiarissimo.

idecor-annacate-svezia-salotto idecor-annacate-svezia-salotto idecor-annacate-svezia-salotto idecor-annacate-svezia-salotto

Il lato opposto al divano è occupato dalla scala bianca che separa nettamente la parte di parete grigio-verde al di sopra e quella con tappezzeria sulla parte inferiore.idecor-annacate-svezia-salotto

Mensole in legno e tantissimi libri completano il tutto.

idecor-annacate-svezia-salotto

La scala in legno conduce al primo  piano dove i contrasti si smorzano e i colori diventano calde e delicate tonalità pastello. Completata la rampa ci si trova di fronte ad un piccolo vano, uno studiolo, dove ritroviamo ancora il colore della parete della scala, pavimento e zoccolino in legno bianco ed arredi nei toni del nero e del legno, una finestra tra questo ambiente e la cameretta assicura l’illuminazione naturale.

idecor-annacate-svezia-home office

La cameretta ha i toni del cipria, gli arredi sono in un legno più chiaro ed il nero lascia il posto al bianco per sedia, scrivania ed armadio. Pochi accenti verde salvia rendono l’ambiente fresco e leggero.

idecor-annacate-svezia-cameretta

idecor-annacate-svezia-cameretta idecor-annacate-svezia-cameretta

Dal lato opposto c’è un disimpegno dove il bianco dei pavimenti, delle porte, del battiscopa e del soffitto incornicia perfettamente la bellissima tappezzeria.

idecor-annacate-svezia-disimpegno

Tanto bianco ed un romantico rosa cipria caratterizzano il bagno romantico e retrò, elegantissimo nella sua semplicità.

idecor-annacate-svezia-bagnoidecor-annacate-svezia-bagno

Anche un elemento che difficilmente è bello a vedersi, la tenda per la doccia, qui diventa un irrinunciabile elemento che impreziosisce e caratterizza l’ambiente.

Ritroviamo piccoli tocchi di nero nel pavimento a scacchi.

idecor-annacate-svezia-bagno

Ed ecco la camera da letto, femminile, rosa e piena di fiori in cui spicca il letto nero.

idecor-annacate-svezia-camera idecor-annacate-svezia-camera

Al di là del gusto personale, trovo che in questa casa ci sia una coerenza straordinaria, pochissimi elementi come i colori e materiali, combinati e ricombinati ottenendo in ogni stanza un effetto unico ma senza perdere l’armonia generale.

idecor-annacate-svezia-camera idecor-annacate-svezia-cameraimages credit

Come detto all’inizio questa casa è in vendita, qui l’annuncio, ma ancora più importante appartiene ad @annacate e sul suo profilo instagram ci sono tantissime altre foto della casa o meglio della vita e della bellezza che l’ha attraversata quotidianamente in quanto nido della sua bellissima famiglia.

Sabrina

Una parola fa Primavera

Oggi è letteralmente fiorita una nuova parola.

Una parola non solo corretta e ben costruita, ma che definire poetica è poco.

L’autore è un bambino che senza pensarci troppo ha definito un fiore “petaloso”.

petaloso-idecor-primavera

 

Sarà l’intiepidirsi del clima, le giornate sempre più lunghe, questa luce preziosa che inonda casa… o forse tutto insieme, fatto sta che quest’anno, stranamente, non mi dispiace affatto lasciarmi l’inverno alle spalle, so che non mi mancheranno le sue coccole, la sua intimità e le sue luci soffuse che tanto amo.

Quest’anno lascerò che la primavera irrompa portando tutto ciò che di meraviglioso ha da offrire a cominciare da una parola, una semplice e bellissima parola inventata da un bimbo.

Sabrina

 

Disordine meraviglioso

idecor-home-office-home office

Amo l’ordine, sono la campionessa dei riordini epocali, quelli tipo tzunami che poi ti viene il dubbio di aver etichettato e riposto anche gatto e marito.

Ma ammetto che quello che mi dà piacere più di tutto non è l’ordine in sè, ma il riordinare.

Non mi angoscia il disordine, certo non mi piacerebbe vivere nel caos ma quando mi trovo in mezzo ad una tempesta di vestiti da piegare, libri e riviste sparsi alla membro di segugio, stoviglie che languono nello scolapiatti, una sedia scricchiolante che mi suggerisce di sfoderare l’asse da stiro… Quello è il mio momento magico, un attimo di silenzio assoluto nella mia mente prima che cominci una vera sinfonia.

E’ come quell’attimo prima che il protagonista di un film d’azione si volti e cammini lentamente mentre alle sue spalle c’è un’esplosione.

Quando devo prendere una decisione importante oppure sono stressata e apparentemente non ho proprio nulla da riordinare mi dedico agli “interni”: ante, cassetti, ripostiglio. Quello che mi dà più soddisfazione sono il cassetto del makeup, quello dei gioielli, lo scaffale dei detersivi e i cassettoni del bagno, cose non a vista e che uso solo io e che quindi sono libera di stravolgere ogni volta che voglio. Forse è una piccola compulsione ma la trovo innocua e poco frequente quindi… che male c’è?

idecor-home-office-home office

Non capitano spesso momenti così, e meno male! Ma ai cambi di stagione, quando per diversi giorni di fila torno a casa solo a dormire, prima e dopo un viaggio improvviso ecco che succede.

In quei casi non seguo programmi, non ho una scaletta, non sto nemmeno più di tanto a pensare. E’ solo un susseguirsi di azioni, una dopo l’altra, senza sosta e senza nessun pensiero preciso in mente.

idecor-home-office-home office

Riordinare il caos è la mia specialità, la terapia per i momenti di stress: così mentre conquisto porzioni di pavimento allo stesso modo la mia mente si libera da inutile ciarpame.

idecor-home-office-home office

E’ una “terapia” diversa dal decluttering da manuale (qui la strategia dei 5 minuti e qui tutti i post per avere sempre la situazione sotto controllo), credo fortemente che ci sa una strettissima relazione tra l’organizzazione dei nostri pensieri, il nostro umore, il nostro benessere e l’ambiente in cui viviamo, va benissimo il metodo e la costanza, ma qualche volta mi serve una terapia d’urto!

idecor-home-office-home officeQueste splendide immagini, fonte per me di grande ispirazione, provengono da fusionhouse.

Sabrina

Аltezza.travel