Archivio tag: candele

Decorazioni di Natale: il centrotavola

Un elemento che fa la differenza, il centrotavola a Natale non può mancare.

Le possibilità sono infinite e con i mercatini di Natale in ogni dove è possibile procurarsi facilmente l’occorrente.

Ci sono solo due o tre cose da tenere a mente: la prima è muoversi con un pochino di anticipo, a meno di utilizzare fiori freschi, è una cosa che si può prepare diversi giorni prima evitando di stressarsi ulteriormente nei giorni di festa, quindi scegliamo cosa realizzare e procuriamoci il materiale senza aspettare l’ultimo minuto, la seconda cosa è di progettarlo tenendo presente le dimensioni della nostra tavola. Un’ enorme decorazione su un tavolo mini sarebbe improponibile così come qualcosa di troppo piccolo si perderebbe su un tavolo grandissimo. E’ poi fondamentale che il centrotavola non sia troppo alto per evitare che i commensali siano impossibilitati a guardarsi e quindi a conversare.

Pochi elementi ben combinati possono dare risultati decisamente migliori di centrotavola eccessivamente elaborati e poi, realizzare dei progetti semplici ci permetterà di utilizzare materiale facilmente reperibile, magari che abbiamo addirittura in casa e potremo coinvolgere anche i più piccoli trasformando tutto in un gioco ed in una bella tradizione natalizia.

Non resta che scegliere il centrotavola che più ci piace e crearne la nostra personalissima versione.

Mettiamoci all’opera e buon divertimento!

La prima idea è quella di utilizzare un’alzatina e rubare qualche decoro all’albero di Natale o procurarci decori semplicissimi, saranno perfette palline, pigne, rametti di pino o di piante aromatiche, candele, nastri… un’idea tanto semplice quanto versatile da declinare in decine di colori e stili diversi.

alzatina1 alzatina2 alzatina3 alzatina4 2ede0b643ef32f5d35f3b01e5e949bd0 alzatina 6 alzatina5

Altrettanto semplice l’idea di inserire i decori in coppe, lanterne, vecchi stampi da dolce in alluminio o rame, vasi o barattoli di latta lasciati come sono o dopo averli dipinti oppure resi luccicanti con un pò di porporina.

5 7357908fb8f02f18962e8a18cb156953 5649114bb960b6da2f4c443ce28d4e25

Altra idea decorativa che gratifica anche l’olfatto è quella di usare le arance dopo averne intagliato la buccia con l’apposito pela agrumi oppure inserendo, sempre sulla buccia, dei chiodi di garofano. Il profumo sarà meraviglioso e tipicamente natalizio anche aggiungendo anice stellato e stecche di cannella. Per dare un tocco aromatico è importante limitarsi ad utilizzare solo spezie e frutta perchè una qualunque altra fragranza, come quella floreale, sicuramente non sarebbe gradevole a tavola.

SONY DSC 8 82d2b22a005cea61fbb14cd099c552d4 dd341421095451d00c8680e2494c2a4b edd49d84138a78fb52e087e398fa2265

Altra idea decorativa che gratifica anche l’olfatto è quella di usare le arance dopo averne intagliato la buccia con l’apposito pela agrumi oppure inserendo, sempre sulla buccia, dei chiodi di garofano. Il profumo sarà meraviglioso e tipicamente natalizio anche aggiungendo anice stellato e stecche di cannella. Per dare un tocco aromatico è importante limitarsi ad utilizzare solo spezie e frutta perchè una qualunque altra fragranza, come quella floreale, sicuramente non sarebbe gradevole a tavola.

4e799ecd66235cab1acc63ce5eb75696 9daf06c542a67f08ae510b3e65ef674e 38fe489267e6363ecc03723f354505ed http://nellyvintagehome.blogspot.com/2011/11/blog-post_06.html bb96cbeb44a7681f1359ad571b56fd8c e41c79702dcba8e2606cbf73b101a2cc ea627f95bd3d068944fa679863af7536 fe18c060933f61834a03ca1c4c5d1a91

Stesso discorso per le bottiglie e qualche candelabro dimenticato in un angolino o un gruppetto di vasetti anonimi, il tutto può riprendere vita con una semplice mano di vernice o porporina color oro.
43d8b2b80e7e62cc981a0a146a316236 e46c2759f7f9a4f4e1f30afaaccac726

In fine, se proprio non c’e’ modo di trovare lo spazio per un centrotavola da appoggio possiamo crearne uno sospeso usando del filo da pesca e palline che sembreranno magicamente sospese.

1 83e7550326947a5c59e94e5c9d196d4e

credit

Non saprei davvero cosa scegliere, e voi?

Spero condividerete sulla pagina Facebook di idecor anche le foto delle vostre tavole e prima di quelle qualche work in progress delle decorazioni, così come state facendo con i vostri magnifici alberi, ne sta venendo fuori un album bellissimo e vi ringrazio tanto.

Sabrina

altezza

Candele in barattolo

Ecco finalmente il primo progetto per la festa della mamma.

In realtà mi è stato suggerito dal fatto che ho visto esattamente lo stesso barattolino di vetro, con due dita di cera marrone dentro, venduto ad un prezzo decisamente sproporzionato dal momento che gli stessi barattolini li avevo acquistati per un altro uso a circa un sesto del prezzo.

Facendo due rapidi conti, anche usando la cera di candele appositamente comprate e non quella sfusa, il costo totale è di un quarto rispetto a quelli già pronti che, per quanto mi riguarda, possono starsene tranquillamente a prendere polvere sugli scaffali dell’esoso negozio.

Il procedimento è praticamente ovvio ci siamo divertite davvero tanto a scegliere gli aromi e ad abbinarli ai colori della cera e delle decorazioni.

Occorrente: 

Barattolini di vetro (con coperchio o senza, di qualunque forma e misura, compresi quelli delle marmellate),

cera (di candele vecchie, nuove, cera d’api, cera in perle per candele),

due pentole vecchie per il bagnomaria,

pastelli a cera o coloranti alimentari NON a base d’acqua,

aromi alimentari,

nastrini ed etichette.

Noi abbiamo utilizzato candele nuove e abbiamo eseguito questo procedimento:

1. Tolti gli stoppini alle candele ne abbiamo sciolta a bagnomaria una per volta, siccome abbiamo utilizzato sempre la stessa pentola, abbiamo cominciato da quella di colore più chiaro.

2. Lavare i barattoli ed asciugarli accuratamente, in principio abbiamo rivestito il bordo con pezzetti di alluminio, ma poi si prende la mano nel versare e non è stato più necessario.

3. Preparare lo stoppino in una molletta da bucato.

candele in barattolo 4. Quando la cera sarà completamente sciolta aggiungere colorante o pezzetti di pastello a cera e gli aromi, siccome le candele che abbiamo usato erano già profumate abbiamo aggiunto aromi uguali a quelli originali, tranne nel caso della candela alla lavanda, a cui abbiamo aggiunto un pò di vaniglia e il mix è venuto davvero buono.candele in barattolo5. Dopo aver posizionato la molletta con lo stoppino sul collo del barattolo, in modo che lo stoppino si trovi al centro, con molta caurela e delle presine, cominciare a versare lentamente la cera fusa.

6. Una volta raffreddati, abbiamo chiuso i barattolini e aggiunto un’etichetta creata apposta per la festa della mamma ed un nastrino.

Consigli:

La cera fusa è molto calda e così anche il vasetto appena riempito, fate questa operazione su una superficie coperta di giornali e comunque non su superfici sensibili al calore.

I vasetti devono stare su una superficie perfettamente piana, altrimenti la cera all’interno solidificherà male.

A mano a mano che la cera si solidifica si schiarisce molto e perde la trasparenza, tenetelo presente quando dosate il colorante.

Non toccate i barattoli mentre la cera è ancora liquida o lascerà un alone sul bordo.

Ed ecco il risultato…

candele-barattolo-rosso-arancio

Le etichette per le candele utilizzate in queste foto fanno parte di un set freebie di cui troverete il file pdf da scaricare, stampare e ritagliare, nel prossimo post.

candele-barattolo-rosso-arancione

Il set è tutto dedicato alla festa della mamma e contiene un biglietto, etichette, bandierine, un ministriscione per la decorazione di una torta, cupcake wrap, cupcake topper e bandierine, troverete una mini anteprima alla fine di questo post.candele-barattolo-cera Gli abbinamenti aroma – colore che abbiamo scelto sono: rosso/fragola, verde/lime, rosa/gelsomino, arancione/arancia+limone, viola/lavanda+vaniglia (un’idea di Maria che ci è piaciuta moltissimo!).

candele-barattolo-cera-rosa-mamma candele-barattolo-cera-viola-mamma candele-barattolo-cera-rosa-viola-mamma candele-barattolo-cera-colori-mamma candele-barattolo-cera-rosa-viola-mamma

 A brevissimo altre coccole per la mamma, intanto l’anteprima del set!

anteprima-freebie-festa della mamma

Sabrina

отзывы сафари танзания

Lanterne di carta

Ho un rapporto decisamente particolare con le ricorrenze come ad esempio i compleanni, gli anniversari e tutte quelle occasioni in cui si può organizzare qualcosa a casa, con gli amici o con la dolce metà: mesi e mesi prima comincio ad appuntarmi mentalmente idee per ricette, decorazioni, regali e poi…. l’oblio. Non so come mi ritrovo a pochi giorni dalla fatidica data e mi rendo conto di aver dimenticato TUTTO e di non avere abbastanza tempo per ripianificare.

E così tutto si riduce a preparare il buffet o la cena, eccedendo ogni volta per numero di piatti e quantità perchè ho sempre la sensazione di non dedicarmi abbastanza all’evento in questione.

Qualche candela, dei segnaposto, ciotoline coordinate, un piatto da portata prezioso o un pò eccentrico che spezza la monotonia di stoviglie più sobrie: piccoli tocchi che però fanno la differenza e che, secondo me, si fanno ricordare più dei costosi (e non proprio ecofrendly, anche se a volte indispensabili!) coordinati monouso per  party.

Quella che segue è un’idea trovata in rete e riprodotta passo passo, così come tutti i progetti che saranno proposti in seguito. Mettiamola così, se un progetto si trova qui vuol dire che è stato testato, è fattibile, funziona e che se aveva qualche punto critico, siamo riuscite a risolverlo, in caso contrario non lo avremmo proposto.

Cominciamo!

Cose da comprare: NESSUNA!

Proprio così, come promesso si tratta di lanternine a costo zero e al 99,9% avete già tutto in casa.

Occorrente: Pagine di riviste patinate, (le migliori sono quelle spesse delle pubblicità “di lusso” e le copertine, ma il progetto riesce anche con le pagine normali, copertine di vecchi quaderni, cartoncino e qualunque tipo di carta abbia un minimo di consistenza), colla stick, spillatrice, spago, righello, matita, forbici e/o taglierino, candeline, un barattolino di vetro tipo quelli per omogeneizzato.

lanterne di carta occorrente

1. Per prima cosa, preparate un the’, invitate le amiche e sfogliate le riviste. Noi abbiamo scelto pagine di articoli con una grafica pop, altri con grafica giapponese e altre con soggetti diversi ma colori omogenei… sta al vostro gusto.

lanterne di carta pagine2

Anche fantasie a contrasto rendono bene.

lanterne di carta pagine1

2: Ora, sul retro della pagina che avete scelto (sul lato brutto) disegnate due linee a 2 cm dai lati lunghi e, ortogonalmente a queste due linee, tacciatene altre, sempre a 2 cm l’una dall’altra (questo è il caso in cui una foto vale più di mille parole!).

lanterne di carta schema

Ora avete 2 opzioni a seconda se volete ottenere lanterne tonde o coniche.

3.a. Per le lanterne tonde tagliare con un cutter ed un righello lungo le linee parallele ai lati corti, senza intaccare le strisce parallele ai lati lunghi. Tenete il righello o la squadra al rovescio, sarà più difficile rovinarne il bordo con la lama.

lanterne carta tonde

3.b. Per le lanterne coniche piegate a metà il foglio in modo da avere all’esterno la faccia con lo schema che avete tracciato.SONY DSC

Procedete al taglio del foglio piegato in due con le forbici, seguendo lo schema.

SONY DSC4. Qualunque sia l’opzione che avete scelto, ora applicate la colla stick sulla prima striscia del lato corto.

lanterne carta colla5. Ora non resta che chiudere a cilindro il foglio e far aderire bene i lembi incollati.

lanterne carta colla2

6. Modellate con le mani, schiacciando delicatamente per farle “aprire”.

Ed eccole qui, una tonda e una conica, non so dire quale sia la mia preferita.

lanterne carta completeSi possono appendere spillando un pezzo di spago al bordo superiore ed inferiore, lo spago dovrà essere più corto della lanterna per mantenerla schiacciata.

lanterne carta spagoOra sono pronte per essere appese come decorazione, così come sono o facendoci passare all’interno un filo di lucine (quelle dell’albero di natale), magari a gruppi di tre o in fila, invece se usate da appoggio non serve usare lo spago, manterranno la forma grazie al loro stesso peso e sarà possibile inserire una candelina in un barattolino di vetro.

SONY DSC

Io le trovo carinissime così, ma volendo si potrebbe comprare del cartoncino, qualora si volesse farle di un determinato colore.

In gruppo fanno ancora più atmosfera.

SONY DSCMi farebbe molto piacere sapere se vi sono piaciute.

SONY DSC

Un grazie di cuore a Maria, preziosa compagna di “esperimenti”, che con grande pazienza scova insieme a me tutorial da testare per il blog e immagini da cui trarre ispirazione per la pagina Face Book e, principalmente, perchè si è lasciata coinvolgere con entusiasmo in questa mia nuova avventura.

Sabrina

долина серенгети одно из величайших мест