Archivio tag: apartment

Accogliente, fresco… Scandinavo!

Un appartamento che offre mille spunti pur essendo ordinato ed essenziale.

Amo questo stile che riesce ad essere dolce ed accogliente senza essere lezioso.

appartamento-scandinavo-mudroom

Un ingresso piccolino, ma grande abbastanza per un grande specchio a parete, senza fronzoli e cornici, che amplifica la luce e lo spazio.

appartamento-scandinavo-ingressoAncora all’ingresso un armadio a doghe bianche con una panca all’interno, un angolo studio  ed una finestra strategicamente contrapposta allo specchio dell’immagine precedente.

appartamento-scandinavo-home-office

Un dettaglio dell’angolo studio.

Sgabello e lampada cromati, tappeto a righe bianco e azzurro,  decorazioni sulla parete de piccolo scrittoio, un cesto di vimini e il davanzale della finestra che fa da mensola… serve altro?

Credo che il segreto di questi ambienti sia che c’è solo ciò che serve, non manca nulla tranne il superfluo. E’ questa la chiave per avere calore ma non disordine, senso di accoglienza, aria di casa ma anche ordine, pulizia, calma.

Quanto sono belle queste finestre? Tanto al punto di arredare, non hanno bisogno di altro che di un candido velo leggero come tenda.

small-living-room-blue-sofa-swedish-white-heirloom-apartment

Il salotto più che una stanza è un’area della zona giorno. Protagonista un divano rivestito in denim. Un tappeto multicolore fa da sfondo a due tavolini gemelli mentre una rientranza nella parete accoglie mensole ed un mobile contenitore.

appartamento-scandinavo-pranzo

La zona pranzo è costituita da un semplice tavolo e sedie in legno bianco, quello che mi affascina e mi conquista sono le porte e gli infissi esterni, bianchi e altissimi e i dettagli come i battiscopa, anch’essi bianchi e i profondi davanzali delle finestre che si prestano meravigliosamente  ad accogliere piantine ed oggetti vari.

Stupendo il pavimento in doghe verniciate di bianco spezzate da una doga trasversale punteggiata da piccoli led, che enfatizza la luce in un modo incredibile.

appartamento-scandinavo-cucina

La cucina è ad elle, bianca con accenti in acciaio come gli elettrodomestici, le maniglie e lo zoccolo dei mobili ed è riscaldata dal top in legno scuro. Un pannello in legno bianco la separa dal divano.

appartamento-scandinavo-bagno

Il bagno è l’unico ambiente a non avere il pavimento in legno. Qui la scelta è stata un linoleum azzurro girato sulle pareti a fare anche da battiscopa. Ritroviamo il bianco nel rivestimento delle pareti in piastrelle quadrate bianche. Bianchi anche i sanitari ed il mobiletto che, come in cucina, ha un top legno scuro. Un cesto in vimini e la tenda della doccia rendono questo ambiente accogliente e particolare pur nella sua estrema semplicità.

appartamento-scandinavo-letto

Ed ecco il pezzo forte, questa camera mi ha stregata. Bianco totale anche qui, ma il blu della testiera e la composizione sul muro, insieme ai cuscini sul letto mi danno una sensazione di calma e confort.

E come di consueto, dopo essermi persa, anche se solo virtualmente, in ambienti così ordinati e tranquilli, non posso fare a meno di guardarmi intorno e chiedermi se ho davvero bisogno di tutte le cose che mi circondano, se non c’e’ qualcosa che va riorganizzato meglio, se non conservo oggetti da qualche parte che valgono meno dello spazio che occupano. Ormai è un esercizio quotidiano, anche un piccolo gesto ogni giorno ha cambiato radicalmente l’aspetto della casa e mi sta decisamente semplificando la vita!

image credits

Sabrina

 африка сафари

La prima regola per ottimizzare i piccoli spazi: conosci te stesso.

Il mercato immobiliare è una giungla feroce che, per i comuni mortali, esige grandissimi sacrifici per dare in cambio una manciata di metri quadri dopo lunghe ed estenuanti ricerche.

Ora siamo qui, con il nostro rifugio pagato a peso d’oro e certamente non vorremmo sprecarne nemmeno un centimetro!

Poco spazio e tanti, troppi desideri. Come fare?

Prima di tutto, prima di concentrarci sull’appartamento, poniamo l’attenzione su noi stessi, le nostre abitudini e le nostre esigenze.

La prima regola d’oro nell’ottimizzazione dello spazio è sapere cosa sacrificare e cosa valorizzare: se amate cucinare o siete maniaci dei lunghi bagni caldi e le cure per il corpo allora certamente bagno e cucina dovranno avere un ruolo importante, così come se siete fra coloro che a letto, oltre a dormire, lavorano, leggono, guardano la tv ecc. ecc., allora avrete bisogno di uno spazio adeguato. Amate ricevere ed intrattenere gli amici? Allora il pezzo forte sarà il soggiorno che sarà strategicamente posizionato in modo da avere accesso al balcone o alterrazzo, qualora ne abbiate uno, per ricevere anche d’estate. Ciascuno ha uno stile di vita diverso e rispettare il proprio è il primo passo per una progettazione consapevole, soddisfacente ed efficace del nostro spazio.

A questo scopo è molto utile familiarizzare con le misure standard di arredi ed elettrodomestici, fin troppo spesso infatti mancano pochissimi centimetri per guadagnare un’anta di armadio in più o lo spazio di una lavatrice che non può essere messa altrove!

Con un pò di attenzione nelle fasi preliminari della progettazione potremmo riuscire ad evitare il più possibile il “su misura” che è molto più costoso degli elementi standard ma quasi d’obbligo nei piccoli appartamenti, o almeno potremmo riuscire a limitarlo a pochi interventi davvero necessari ed inevitabili.

Qualche consiglio ispirato dalle belle immagini di questo piccolo e grazioso appartamento:

Quando non si ha la possibilità di realizzare un ambiente di ingresso, ma si accede all’appartamento attraverso un corridoio, possiamo comunque avere a portata di mano tutto ciò che ci occorre prima di uscire, anche se non c’è nemmeno lo spazio per un piccolo scaffale. Basterà usare dei ganci da fissare a muro, un tappeto, uno specchio, una piccola mensola per le chiavi e un tappeto, in questo modo anche una piccola zona di passaggio sarà accogliente e funzionale.

miny-apartment-small-apartment-tips-cconsigli-arredamento-piccolo-appartamento

Anche se il salotto è piccolissimo, come in questo caso, l’utilizzo di uno sfondo bianco e mobili piccoli di un colore a contrasto, ma luminoso, come il divano di velluto grigio, conferirà all’ambiente un senso di armonia e proporzione. Furba l’idea di armonizzare tutti gli accessori e i complementi con la scelta di un unico colore: il blu/viola, negli ambienti di piccole dimensioni è imperativo un certo ordine e limitare i colori aiuta molto.

miny-apartment-small-apartment-tips-cconsigli-arredamento-piccolo-appartamento

Dotare le finestre di cornici bianche inganna l’occhio e le fa sembrare più grandi, sempre con le cornici è possibile creare mensole di appoggio per riporre piccoli oggetti, vasi, candele o addirittura qualche libro.

Altra preziosa superficie di appoggio per giornali e riviste è il tavolino da caffè, piccolo e basso, posto di fronte al divano, mentre l’uso di una sedia con braccioli al posto di una poltrona consente una seduta in più risparmiando tanto preziosissimo spazio.

miny-apartment-small-apartment-tips-cconsigli-arredamento-piccolo-appartamento

La cucina è minima, tutta bianca, con stupendi sportellini vintage ed un pavimento a scacchi deliziosamente retrò. Un tavolino/bancone molto pratico e versatile completa il tutto.

miny-apartment-small-apartment-tips-cconsigli-arredamento-piccolo-appartamento

Gli elettrodomestici in tinta con i mobili e con le finiture di porta e battiscopa contribuiscono a non spezzare la visuale dell’ambiente e il bianco risulta molto luminoso, a patto però che, come in questo caso, gli elementi come porte e modanature siano ricche di dettagli che creano ombre e conferiscono spessore, altrimenti avremmo un ambiente piatto ed anonimo.

miny-apartment-small-apartment-tips-cconsigli-arredamento-piccolo-appartamento

Il discorso del bianco da rendere interessante con elementi modanati vale anche per il bagno, veramente piccolo ma funzionale ed ordinato, arredato con igienici proporzionati all’ambiente e di forma ricercata così come il rubinetto con dettagli di porcellana bianca.

miny-apartment-small-apartment-tips-cconsigli-arredamento-piccolo-appartamento

Ed in fine ecco cosa non può mancare in una casa piccola: un armadio a muro. Intelligente l’uso di una porta uguale a quelle delle stanze in modo da suggerire la presenza di una camera in più. Bisogna sfruttare tutti gli angoli e le nicchie disponibili e sopratutto organizzare gli spazi di immagazzinamento per sfruttarli al meglio e in modo razionale con contenitori, ceste, cassetti ed etichette. Il primo e più prezioso alleato per ottimizzare i piccoli spazi è l’ordine.

miny-apartment-small-apartment-tips-cconsigli-arredamento-piccolo-appartamento

design by Jordan Ferney , Foto via A Cup of Jo

Sabrina

где находится африканский национальный парк нгоро нгоро

Pensieri d’autunno.

Sto progettando, programmando e visualizzando l’appartamento ormai da mesi, mi è talmente familiare che potrei dire di viverci già.

Eppure di fronte ad ogni decisione mi sento totalmente impreparata.

autunno-ispirazione-colore

Ho “guardato” con più attenzione le immagini nella mia mente e mi sono resa conto che sono per lo più sensazioni, atmosfere, non vere e proprie fotografie di un ambiente.

E’ una situazione nuova.

I clienti che mi raccontano come vogliono casa hanno ben chiaro uno stile e spesso, all’inizio, sono convinti che per avere un buon risultato tutto dovrà essere “a tema”, altrimenti non raggiungeranno il loro intento.

autunno-ispirazione-colore

Col tempo (e non senza qualche resistenza iniziale) ci si rende conto che coordinare tende, coperte, cuscini e paralumi sarebbe insopportabile alla vista e priverebbe completamente l’ambiente di personalità, stesso discorso per cucine con temi vari che migrano, come stormi di oche selvatiche, dai tappeti, alle tovaglie, alle tende, alle piastrelle e così via.

autunno-ispirazione-coloreIl “tema”, che in principio rassicura, rendendo praticamente tutte le scelte obbligate, dopo un pò, non appena si assume un briciolo di competenza e di consapevolezza, viene visto come il male assoluto (quando questo succede l’architetto sa che sta facendo bene il suo lavoro!) ed è a questo punto che subentra il panico.

Esclusa l’opzione dei coordinati, del colore preferito ovunque, della riproduzione pedissequa di uno stile (dall’effetto stantio assicurato) ed esclusa l’opzione di ragionare solo sui singoli dettagli senza avere uno schema generale, cosa resta da fare?

autunno-ispirazione-colore

La chiave è interpretare.

Oggi ho fatto un esercizio che si è rivelato sorprendentemente utile.

Ho preso la macchina fotografica e ho cominciato a guardarmi intorno, in casa, fra le stanze e gli oggetti che vedo ogni giorno, con cui convivo da sempre, ma ho guardato con uno spirito diverso.

Tutti gli oggetti che ho accumulato negli ultimi anni, quelli presi fantasticando su come sarebbe stata la casa che li avrebbe accolti, quegli oggetti sono dei postit formidabili.

autunno-ispirazione-colore

Fotografavo una cornice ed ecco comparire nella mia mente il tavolino perfetto per il divano, inquadravo la mia collezione di tazze e in un attimo la parete dell’angolo colazione ha preso finalmente forma, tiravo fuori un set di candele da disporre accanto al mio portagioie e hanno preso vita i colori della camera da letto che mi rifiutavo di scegliere da settimane.

Pochi oggetti mi hanno regalato le risposte che cercavo da tanto tempo e so che sono quelle giuste perchè in quegli oggetti le avevo riposte ancor prima di formulare le domande.

autunno-ispirazione-colore

L’essenza di una casa risiede in chi la abita, non nelle pagine delle riviste patinate e un professionista bravo non è quello che progetta e realizza un’ambiente per il quale sarete sommersi di complimenti, ma quello vi accompagnerà nel percorso che vi porterà da quello che credete di desiderare a quello che volete davvero e saprete di averlo incontrato quando guardandovi intorno realizzerete che la vostra casa è completamente “vostra” e non sarebbe potuta essere in nessun altro modo.

autunno-ispirazione-colore

Forse non è un caso aver svoltato adesso, in Autunno.

Per me è la stagione più intima, più dolce, è il momento in cui, forse contrariamente ai più, riprendo fiato approfittando della tregua tra il caldo e il gelo, tra la luce accecante e il buio e mi godo il tepore e le luci soffuse della transizione.

Sabrina

 

 

 

 alteza safaris