Il potere dei 5 minuti

Share on FacebookShare on Google+Pin on PinterestTweet about this on Twitter

Lavoro, famiglia, casa, mille cose da fare, pochissimo tempo a disposizione e ANSIA.

Tutto questo è un “pacchetto di serie” che moltissime persone hanno in dotazione per tutta la vita.

A nessuno piace dedicare un intero fine settimana alle pulizie dopo una settimana di lavoro vissuta in una casa che col passare dei giorni è appassita come un fiore senza acqua arrivando al venerdì ad avere l’aspetto di un bazar e condizioni igieniche discutibili.

Può non succedere tutte le settimane, ma succede: lavello pieno di stoviglie, panni che gridano vendetta dal cesto della biancheria da lavare, la sedia dello stiro che scricchiola sotto il peso di una montagna minacciosa, il bagno che nemmeno uno zunami, vetri opachi e polvere polvere polvere….

Escludendo di ingaggiare Mastrolindo, Cenerentola o di lasciare il lavoro c’e’ un rimedio tanto prezioso quanto elementare, ottimizzare i minuti.

Spesso nemmeno pensiamo di iniziare una qualche attività di riordino o pulizia perchè sappiamo di avere solo poco tempo a disposizione, ma sono proprio quella manciata di minuti che faranno la differenza.

Dopo un anno di vita in una casa tutta mia ho imparato che il tempo delle faccende deve essere spezzettato tra i vari impegni della giornata. Non può essere concentrato tutto al mattino o alla sera, la mattina c’e’ la fretta, la sera la stanchezza e non si può pretendere da sè stessi di fare tutto nei momenti di maggiore stress.

Abitudini piccole, quasi insignificanti all’apparenza ma che faranno una differenza enorme ed una volta acquisite compiremo in automatico, questo è un sistema che funziona!

Ecco le mie, in ordine sparso, venute fuori per necessità:

1) Non lasciare nulla fuori posto in cucina dopo cena, lavare le stoviglie, pulire il lavello ed il piano cottura e ripassare mattonelle e ripiani.

lavello-in-acciaio

2) Non lasciare nulla nel lavello durante il giorno, la tazzina del caffè o il cucchiaino dello yogurt si lavano in un attimo, ma se si aggiungono alle stoviglie della sera diventano un extra pesante.

3) Prima di avviare una lavatrice assicurarsi di aver piegato e riposto i panni del bucato precedente.

odore+muffa+bucato

4) Anche se avete pochissimo spazio cercate di avere almeno due ceste per i panni sporchi, uno per i chiari e uno per gli scuri, averli già divisi fa risparmiare tempo prezioso e ci fa capire al volo quale bucato è più urgente.

lavanderia-2

5) Con gli ultimi sprazzi di energia, la sera, riponiamo tutto quello che abbiamo indossato durante il giorno abiti, scarpe, accessori, ogni cosa al suo posto e le cose da lavare dritte nella cesta.

6) Tenere sempre a portata di mano i panni antistatici per la polvere, l’ideale è averne uno per stanza in un angolino non in vista. Appena notiamo un velo di polvere basterà un secondo.

7) Altra arma indispensabile è lo spruzzino per i vetri con un panno per cancellare all’istante macchie ed impronte e mantenere tutto luccicante senza sforzo.

8) Se aprendo il frigo vediamo briciole o qualche macchia dobbiamo intervenire subito con un panno umido e aceto, così si evita la pulizia approfondita, lunga e noiosa dura molto di più e si evitano i cattivi odori.

la_0406_fridge_sq

9) I ferri da stiro professionali sono fantastici, ma quelli piccoli con caldaia incorporata hanno una qualità impareggiabile: sono “anti accumulo”, si scaldano all’istante!

images

10) Rifare il letto al mattino.

11) Buttare subito corrispondenza inutile e giornali e riviste già letti.

12) Non uscire da una stanza senza aver posato almeno un oggetto fuori posto.

13) Prima di uscire al mattino trovare 5 minuti per battere i tappeti e alzare le sedie sul tavolo così al ritorno il pavimento sarà sgombro e pronto per essere spazzato.

14) Non uscire dal bagno senza aver riposto tutti gli oggetti ed i prodotti utilizzati, ripassare i sanitari e lo specchio ogni giorno con un panno e lo spruzzino per i vetri e pulire il wc con spazzolone e detersivo apposito.

cleaning-bathroom-mld110961_horiz

Come ho già detto, questa manciata di regole è dettata dalle mie esigenze personali, dal tempo che ho a disposizione, dalle dimensioni del mio appartamento e dalle mie abitudini, possono essere uno spunto per elaborarne di vostre, quello che è certo è che funzionano.

L’aspetto della casa è decisamente cambiato, l’ordine e la pulizia sono costanti e non mi succede più di sentirmi sopraffatta al pensiero di dover cominciare le “grandi manovre settimanali”.

Altro vantaggio di questo sistema è quello che avendo sempre tutto in ordine e pulito posso dedicarmi alle operazioni approfondite senza lo stress di pensare che dopo devo fare altro. Mi concentro su cose come la pulizia e il riordino di un armadio o la pulizia generale della cucina o del bagno senza avere caos intorno e con un programma a rotazione.

Un’ultimissima cosa: ho dimenticato cosa sia la crisi da ospite inatteso 🙂

Sabrina

туры бали май

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *