Archivio della categoria: MY LIFE

Il magico potere del riordino

“Il magico potere del riordino. Il metodo giapponese che trasforma i vostri spazi e la vostra vita“

Questo il titolo completo del libro di Marie Kondo, giovane donna giapponese esperta di organizzazione e inventrice del metodo Konmari.

marie-kondo-riordino-idecor

puoi acquistarlo su amazon

Ad un primo approccio potrebbe sembrare l’ennesimo libro sul decluttering, ma non è così, alla fine della lettura mi sono resa conto che non è un manuale, ma un vero viaggio introspettivo che pagina dopo pagina ti spoglia del superfluo che c’è nella tua testa aiutandoti a far emergere e valorizzare ciò che è veramente importante.

Kondo-konmari-citazione-riordino-quote-idecor

Alla base del metodo Konmari c’è l’imperativo di sbarazzarsi del superfluo. Questo è il punto più importante, paragrafo dopo paragrafo Marie smonta tutte quelle scuse che ci raccontiamo per non separarci da quegli oggetti che, non solo non ci servono, ma che non ci danno gioia.

Il riordino si deve affrontare in una volta sola seguendo scrupolosamente un ordine preciso scandito da liste di categorie di oggetti di cui occuparsi e dopo aver letto tutto il libro ho capito che altrimenti non funzionerebbe.

Kondo-konmari-citazione-riordino-quote-idecor

Non si riordina per ambienti ma per categorie di oggetti e tutti gli oggetti della stessa categoria devono essere tirati fuori e messi nello stesso posto per fare la cernita di quelli da eliminare.

Molto interessanti le tecniche di piegatura degli abiti e il principio di verticalizzazione degli oggetti che permette di prendere quello che serve senza spostare il resto come succede quando gli oggetti sono impilati.

marie-kondo-riordino-idecor

La rivelazione più importante che ho avuto da questo libro è che è completamente sbagliato chiedersi cosa si possa buttare, l’approccio giusto è chiedersi cosa si desidera tenere, avendo ben chiaro in mente che tipo di persona vogliamo essere e che tipo di vita vogliamo avere. Solo questi oggetti ci rispecchiano veramente, con parole sue “ci danno gioia”, e sono questi gli unici che ci meritiamo di avere intorno.

Avere i piatti “buoni” e avere anche quelli meno buoni e quelli ancora meno buoni avrà un solo triste risultato: passeremo tutta la vita a mangiare in piatti che non ci piacciono!

Vi consiglio di leggere questo libro, sicuramente fa bene alla casa, ma ancora di più alla testa e al cuore e mi ha insegnato una cosa preziosissima: non aspettare domani per usare quello che puoi goderti oggi!

Qui il sito ufficiale del metodo Konmari di Marie Kondo.

Qui il profilo Instagram.

Sabrina

 

Una parola fa Primavera

Oggi è letteralmente fiorita una nuova parola.

Una parola non solo corretta e ben costruita, ma che definire poetica è poco.

L’autore è un bambino che senza pensarci troppo ha definito un fiore “petaloso”.

petaloso-idecor-primavera

 

Sarà l’intiepidirsi del clima, le giornate sempre più lunghe, questa luce preziosa che inonda casa… o forse tutto insieme, fatto sta che quest’anno, stranamente, non mi dispiace affatto lasciarmi l’inverno alle spalle, so che non mi mancheranno le sue coccole, la sua intimità e le sue luci soffuse che tanto amo.

Quest’anno lascerò che la primavera irrompa portando tutto ciò che di meraviglioso ha da offrire a cominciare da una parola, una semplice e bellissima parola inventata da un bimbo.

Sabrina

 

Disordine meraviglioso

idecor-home-office-home office

Amo l’ordine, sono la campionessa dei riordini epocali, quelli tipo tzunami che poi ti viene il dubbio di aver etichettato e riposto anche gatto e marito.

Ma ammetto che quello che mi dà piacere più di tutto non è l’ordine in sè, ma il riordinare.

Non mi angoscia il disordine, certo non mi piacerebbe vivere nel caos ma quando mi trovo in mezzo ad una tempesta di vestiti da piegare, libri e riviste sparsi alla membro di segugio, stoviglie che languono nello scolapiatti, una sedia scricchiolante che mi suggerisce di sfoderare l’asse da stiro… Quello è il mio momento magico, un attimo di silenzio assoluto nella mia mente prima che cominci una vera sinfonia.

E’ come quell’attimo prima che il protagonista di un film d’azione si volti e cammini lentamente mentre alle sue spalle c’è un’esplosione.

Quando devo prendere una decisione importante oppure sono stressata e apparentemente non ho proprio nulla da riordinare mi dedico agli “interni”: ante, cassetti, ripostiglio. Quello che mi dà più soddisfazione sono il cassetto del makeup, quello dei gioielli, lo scaffale dei detersivi e i cassettoni del bagno, cose non a vista e che uso solo io e che quindi sono libera di stravolgere ogni volta che voglio. Forse è una piccola compulsione ma la trovo innocua e poco frequente quindi… che male c’è?

idecor-home-office-home office

Non capitano spesso momenti così, e meno male! Ma ai cambi di stagione, quando per diversi giorni di fila torno a casa solo a dormire, prima e dopo un viaggio improvviso ecco che succede.

In quei casi non seguo programmi, non ho una scaletta, non sto nemmeno più di tanto a pensare. E’ solo un susseguirsi di azioni, una dopo l’altra, senza sosta e senza nessun pensiero preciso in mente.

idecor-home-office-home office

Riordinare il caos è la mia specialità, la terapia per i momenti di stress: così mentre conquisto porzioni di pavimento allo stesso modo la mia mente si libera da inutile ciarpame.

idecor-home-office-home office

E’ una “terapia” diversa dal decluttering da manuale (qui la strategia dei 5 minuti e qui tutti i post per avere sempre la situazione sotto controllo), credo fortemente che ci sa una strettissima relazione tra l’organizzazione dei nostri pensieri, il nostro umore, il nostro benessere e l’ambiente in cui viviamo, va benissimo il metodo e la costanza, ma qualche volta mi serve una terapia d’urto!

idecor-home-office-home officeQueste splendide immagini, fonte per me di grande ispirazione, provengono da fusionhouse.

Sabrina

Аltezza.travel