Archivio mensile:febbraio 2016

Disordine meraviglioso

idecor-home-office-home office

Amo l’ordine, sono la campionessa dei riordini epocali, quelli tipo tzunami che poi ti viene il dubbio di aver etichettato e riposto anche gatto e marito.

Ma ammetto che quello che mi dà piacere più di tutto non è l’ordine in sè, ma il riordinare.

Non mi angoscia il disordine, certo non mi piacerebbe vivere nel caos ma quando mi trovo in mezzo ad una tempesta di vestiti da piegare, libri e riviste sparsi alla membro di segugio, stoviglie che languono nello scolapiatti, una sedia scricchiolante che mi suggerisce di sfoderare l’asse da stiro… Quello è il mio momento magico, un attimo di silenzio assoluto nella mia mente prima che cominci una vera sinfonia.

E’ come quell’attimo prima che il protagonista di un film d’azione si volti e cammini lentamente mentre alle sue spalle c’è un’esplosione.

Quando devo prendere una decisione importante oppure sono stressata e apparentemente non ho proprio nulla da riordinare mi dedico agli “interni”: ante, cassetti, ripostiglio. Quello che mi dà più soddisfazione sono il cassetto del makeup, quello dei gioielli, lo scaffale dei detersivi e i cassettoni del bagno, cose non a vista e che uso solo io e che quindi sono libera di stravolgere ogni volta che voglio. Forse è una piccola compulsione ma la trovo innocua e poco frequente quindi… che male c’è?

idecor-home-office-home office

Non capitano spesso momenti così, e meno male! Ma ai cambi di stagione, quando per diversi giorni di fila torno a casa solo a dormire, prima e dopo un viaggio improvviso ecco che succede.

In quei casi non seguo programmi, non ho una scaletta, non sto nemmeno più di tanto a pensare. E’ solo un susseguirsi di azioni, una dopo l’altra, senza sosta e senza nessun pensiero preciso in mente.

idecor-home-office-home office

Riordinare il caos è la mia specialità, la terapia per i momenti di stress: così mentre conquisto porzioni di pavimento allo stesso modo la mia mente si libera da inutile ciarpame.

idecor-home-office-home office

E’ una “terapia” diversa dal decluttering da manuale (qui la strategia dei 5 minuti e qui tutti i post per avere sempre la situazione sotto controllo), credo fortemente che ci sa una strettissima relazione tra l’organizzazione dei nostri pensieri, il nostro umore, il nostro benessere e l’ambiente in cui viviamo, va benissimo il metodo e la costanza, ma qualche volta mi serve una terapia d’urto!

idecor-home-office-home officeQueste splendide immagini, fonte per me di grande ispirazione, provengono da fusionhouse.

Sabrina

Аltezza.travel