Archivio mensile:febbraio 2015

Balconi piccoli: istruzioni per l’uso

Piove da talmente tanto tempo che se non fosse per cambiare l’aria in casa e per scacciare il malvagio piccione nemmeno ricorderei di averlo un balcone.

Eppure per gli appartamenti di dimensioni contenute è una risorsa davvero importante.

Sarà che non ne posso più dell’inverno, sarà che ho comprato un numero indecente di semi e mini serre… oggi mi sono persa fra le mille immagini di indulgy.com proprio a proposito di piccoli balconi.

Avere un balcone ovviamente non significa averlo delle dimensioni sufficienti per piazzarci una piscina, una selva di piante, un tavolo da 12, amaca sdraio e lettini, se lo avete buon per voi, altrimenti non disperate, facendo le giuste scelte scoprirete che potete sfruttarlo meglio, basterà scegliere le vostre priorità ed individuare i punti di forza del vostro balcone.

Restando in tema di spazi ridotti è indispensabile operare delle scelte: se amate le piante concentratevi su quelle e lasciate perdere arredi vari. Una soluzione molto efficace è disporre il verde in verticale, utilizzando una parete o la ringhiera per fissarvi i vasi.

small-balcony-design-ideas-45 balcony-gardenSe vogliamo poterci sedere e rilassare all’esterno non è detto che dobbiamo esporci al mondo, o crucciarci per una brutta veduta, tende da sole o semplici incannucciate preserveranno la privacy in caso di dirimpettai troppo vicini o di panorami non proprio da cartolina.

214272894740467259cGwtW0xic

Sedie, sgabelli o piccole panche possono essere posizionati in vari modi. Un balconcino lontano da occhi indiscreti è perfetto per un tavolino e due sedie per cenare o fare colazione all’aperto, una vista mozzafiato richiede sedute rivolte verso il panorama, ma se non abbiamo nessuna di queste due condizioni, possiamo sempre disporre di una o due sedute rivolte verso l’interno dell’appartamento ed ecco uno o due posti a sedere extra utilissimi se il balcone in questione dà nel salotto.

small-balcony-decor-idea

small_balcony_design_2

Altra soluzione per balconi molto piccoli è quella di posizionare le sedute sul lato corto così da non ostacolare l’uscita.

76102bb8e98d7cda3f7a31898c12f408

Delle sedute molto basse consentiranno di essere protetti dal vento e di avere maggiore privacy grazie alla protezione della ringhiera.

cozy-balconies-1

Anche se c’e’ tempo prima che arrivi la bella stagione cominciare ad avere le idee chiare su come rimettere in sesto il balcone dopo l’inverno ci consentirà di arrivare al momento degli acquisti preparati e consapevoli di ciò di cui abbiamo veramente bisogno e con le misure alla mano.

romantic-balcony-design

Se il pavimento è orrendo e non è il momento di cambiarlo o se si è in affitto, una soluzione simpatica è quella di usare erba sintetica che cambierà completamente l’aspetto del pavimento ed è lavabile, nonchè fatta a posta per l’esterno.

b23985f965aec778724f379e9738e547

image credit

Ad ogni balcone il suo stile e ad ogni esigenza la sua soluzione, ricordiamo sempre che è di fondamentale importanza avere le misure precise sia dello spazio disponibile sia degli oggetti che vogliamo metterci, ricordando sempre di lasciare lo spazio necessario al passaggio!

E ora forza e coraggio, disfiamoci di tutte le piante stecchite e di tutto quello che abbiamo accumulato sul balcone come tappa intermedia per il bidone dell’immondizia.

Sabrina

туры на майские из киева

Il potere dei 5 minuti

Lavoro, famiglia, casa, mille cose da fare, pochissimo tempo a disposizione e ANSIA.

Tutto questo è un “pacchetto di serie” che moltissime persone hanno in dotazione per tutta la vita.

A nessuno piace dedicare un intero fine settimana alle pulizie dopo una settimana di lavoro vissuta in una casa che col passare dei giorni è appassita come un fiore senza acqua arrivando al venerdì ad avere l’aspetto di un bazar e condizioni igieniche discutibili.

Può non succedere tutte le settimane, ma succede: lavello pieno di stoviglie, panni che gridano vendetta dal cesto della biancheria da lavare, la sedia dello stiro che scricchiola sotto il peso di una montagna minacciosa, il bagno che nemmeno uno zunami, vetri opachi e polvere polvere polvere….

Escludendo di ingaggiare Mastrolindo, Cenerentola o di lasciare il lavoro c’e’ un rimedio tanto prezioso quanto elementare, ottimizzare i minuti.

Spesso nemmeno pensiamo di iniziare una qualche attività di riordino o pulizia perchè sappiamo di avere solo poco tempo a disposizione, ma sono proprio quella manciata di minuti che faranno la differenza.

Dopo un anno di vita in una casa tutta mia ho imparato che il tempo delle faccende deve essere spezzettato tra i vari impegni della giornata. Non può essere concentrato tutto al mattino o alla sera, la mattina c’e’ la fretta, la sera la stanchezza e non si può pretendere da sè stessi di fare tutto nei momenti di maggiore stress.

Abitudini piccole, quasi insignificanti all’apparenza ma che faranno una differenza enorme ed una volta acquisite compiremo in automatico, questo è un sistema che funziona!

Ecco le mie, in ordine sparso, venute fuori per necessità:

1) Non lasciare nulla fuori posto in cucina dopo cena, lavare le stoviglie, pulire il lavello ed il piano cottura e ripassare mattonelle e ripiani.

lavello-in-acciaio

2) Non lasciare nulla nel lavello durante il giorno, la tazzina del caffè o il cucchiaino dello yogurt si lavano in un attimo, ma se si aggiungono alle stoviglie della sera diventano un extra pesante.

3) Prima di avviare una lavatrice assicurarsi di aver piegato e riposto i panni del bucato precedente.

odore+muffa+bucato

4) Anche se avete pochissimo spazio cercate di avere almeno due ceste per i panni sporchi, uno per i chiari e uno per gli scuri, averli già divisi fa risparmiare tempo prezioso e ci fa capire al volo quale bucato è più urgente.

lavanderia-2

5) Con gli ultimi sprazzi di energia, la sera, riponiamo tutto quello che abbiamo indossato durante il giorno abiti, scarpe, accessori, ogni cosa al suo posto e le cose da lavare dritte nella cesta.

6) Tenere sempre a portata di mano i panni antistatici per la polvere, l’ideale è averne uno per stanza in un angolino non in vista. Appena notiamo un velo di polvere basterà un secondo.

7) Altra arma indispensabile è lo spruzzino per i vetri con un panno per cancellare all’istante macchie ed impronte e mantenere tutto luccicante senza sforzo.

8) Se aprendo il frigo vediamo briciole o qualche macchia dobbiamo intervenire subito con un panno umido e aceto, così si evita la pulizia approfondita, lunga e noiosa dura molto di più e si evitano i cattivi odori.

la_0406_fridge_sq

9) I ferri da stiro professionali sono fantastici, ma quelli piccoli con caldaia incorporata hanno una qualità impareggiabile: sono “anti accumulo”, si scaldano all’istante!

images

10) Rifare il letto al mattino.

11) Buttare subito corrispondenza inutile e giornali e riviste già letti.

12) Non uscire da una stanza senza aver posato almeno un oggetto fuori posto.

13) Prima di uscire al mattino trovare 5 minuti per battere i tappeti e alzare le sedie sul tavolo così al ritorno il pavimento sarà sgombro e pronto per essere spazzato.

14) Non uscire dal bagno senza aver riposto tutti gli oggetti ed i prodotti utilizzati, ripassare i sanitari e lo specchio ogni giorno con un panno e lo spruzzino per i vetri e pulire il wc con spazzolone e detersivo apposito.

cleaning-bathroom-mld110961_horiz

Come ho già detto, questa manciata di regole è dettata dalle mie esigenze personali, dal tempo che ho a disposizione, dalle dimensioni del mio appartamento e dalle mie abitudini, possono essere uno spunto per elaborarne di vostre, quello che è certo è che funzionano.

L’aspetto della casa è decisamente cambiato, l’ordine e la pulizia sono costanti e non mi succede più di sentirmi sopraffatta al pensiero di dover cominciare le “grandi manovre settimanali”.

Altro vantaggio di questo sistema è quello che avendo sempre tutto in ordine e pulito posso dedicarmi alle operazioni approfondite senza lo stress di pensare che dopo devo fare altro. Mi concentro su cose come la pulizia e il riordino di un armadio o la pulizia generale della cucina o del bagno senza avere caos intorno e con un programma a rotazione.

Un’ultimissima cosa: ho dimenticato cosa sia la crisi da ospite inatteso 🙂

Sabrina

туры бали май

Tel-Aviv, 40 mq a 360 gradi

Una ristrutturazione di un appartamento di 40 metri quadrati a Tel-Aviv, ad opera di Sfaro Architects che presenta alcune idee progettuali davvero interessanti. Al centro un cubo che ospita il blocco impianti, quindi bagno e cucina e vani contenitore. Tutt’intorno a questo volume si circola liberamente senza alcuna barriera il che permette di percepire lo spazio in modo che sembri maggiore di come è realmente. Aggiungendo porte scorrevoli che scompaiono nel cubo, lo spazio può essere modificato secondo l’ora del giorno e le varie esigenze del proprietario, contribuendo ulteriormente più al senso di uno spazio circolare multifunzionale.

Essenziale e dominato dal bianco, scaldato dall’essenza del pavimento, questo appartamento si esprime in tutta la sua funzionalità e razionale gestione di ogni singolo centimetro.

Apartment-Tel-Aviv-14 (1)

Apartment-Tel-Aviv-1 Apartment-Tel-Aviv-2

L’utilizzo di una grande porta scorrevole equivale un pò ad avere un muro a scomparsa, in pratica, quando è aperta non percepiamo più due stanze, ma un unico ed ampio ambiente.Apartment-Tel-Aviv-3
La scelta del bianco sia per le pareti che per gli arredi fissi consente di avere grandi armadi che non opprimono, infatti si confondono con le pareti.
Apartment-Tel-Aviv-5

Il bagno è semplice ma ben organizzato, anche qui ci sono diversi mobili ma sempre incassati a parete come si può vedere dalla planimetria.

Apartment-Tel-Aviv-6

La cucina è bianca e lineare, molto rigorosa e allo stesso tempo leggera.Apartment-Tel-Aviv-8 Il lato corto del cubo, dal lato opposto rispetto alla zona letto, è attrezzato come mobile da salotto. Anche in questo caso non ci sono mobili addossati alla parete ma è il muro stesso prendere la forma e le funzioni di un mobile.Apartment-Tel-Aviv-9 Apartment-Tel-Aviv-11 Apartment-Tel-Aviv-12

Porte, mobili e persino bagno e cucina perfettamente integrati in un candido cubo, un’illuminazione decisamente essenziale e un pavimento caldissimo che fa risaltare tutto il resto, 40 mq egregiamente sfruttati!

Sabrina

отдых в мае отзывы